Il riso nasce nell’acqua e muore nel vino… E nella Birra?

Si dice spesso che il riso nasce nell’acqua delle risaie e muore nel vino, quel classico bicchiere di vino che si versa dopo la tostatura durante la preparazione del risotto.
Il riso però può “morire” nobilmente anche nella birra, dando al risotto profumi e sapori caratteristici che se ben sposati danno sensazioni uniche.
Restate sintonizzati, strepitosi risotti alla birra sono in arrivo.

2 Responses to Il riso nasce nell’acqua e muore nel vino… E nella Birra?

  1. Luca Ripellino

    Si Carlo, sono estremamente convinto che un buon risotto possa essere abbinato ad una buona birra, naturalmente artigianale, giammai industriale!! E ti faccio anche nomi e cognomi: con uno dei tuoi risotti (con uno dei tuoi risi, ovvio!) ai grandi formaggi piemontesi, vedo meraviglioso un bicchiere di birra alle castagne del Birrificio di Montegioco! Questo è un minuscolo paese in provincia di Alessandria, nella zona dei colli tortonesi, e il mastro birraio è un ragazzo giovane (che dovremmo conoscere…) che produce birre ultra-artigianali con i prodotti del territorio, tipo castagne, pesche di Volpedo, ecc… Credimi, la sua birra alle castagne coi tuoi risotti per un avolta non ti farebbe rimpiangere un buon bicchiere di vino! Ad Alessandria tra l’altro c’è un beer-shop interessantissimo dove si trova la gamma completa (secondo stagione) di tutte le sue birre: da urlo!! Luca

  2. Abbinato Luca ma anche fatto e ti garantisco che i risultati sono eccellenti. A breve la prima ricetta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>