Indovina la ricetta……..RisoZ…Quiz

nero_18gen07.JPG

Questo piatto me lo sono inventato ieri sera, complici alcune prelibatezze che Liborio Butera mi ha messo a disposizione. Siccome è stata una ricetta riuscita che presto diventerà anche video, come sempre firmato da Liborio, abbiamo deciso di premiare con un sostanzioso pacco assortito di riso Zaccaria chi per primo indovinerà gli ingredienti ed il metodo di preparazione.

Gli ingredienti sono 6: uno è di Baraggia, 2 marchigiani, uno umbro e uno molisano. Del sesto ignoro la provenienza ma è comunque italiano. Un vino rosso superiore,  un legume, un cereale, un salume, un’ortaggio e un’olio. Il metodo di preparazione è semplice anche se un po’ articolato.

 

Chi risolverà questo simpatico quiz? Liborio Butera, che ha assistito alla preparazione e conosce bene gli ingredienti decreterà il vincitore.

26 risposte a “Indovina la ricetta……..RisoZ…Quiz”

  1. vino:nero d’avola,legume: lenticchie, cereale : riso o farro,un salume: prosciutto cotto, un ortaggio: la cipolla, Olio: extra vergine di oliva

  2. Un vino rosso superiore (?), un legume (lenticchia), un cereale (riso,non ci sono dubbi..), un salume (pancetta?), un’ortaggio (cipolla) e un’olio (molisano),c’è anche della verza? guanciale di maiale?

  3. Vediamo un po’…

    Riso Nero di Baraggia, Lenticchia di Castelluccio o Colfiorito (Umbria), Olio Tratturello-Parco dei Buoi (Abruzzo), Rosso Piceno Superiore (Marche), Ciauscolo (Marche), Cipolla (Italia).

  4. Ma a questo gioco erano ammessi anche i fuoriclasse? Hhm vediamo, sugli ingredienti, beh come ho detto i fuori classe sono fuori classe, dunque Complimenti Antonio! Rimane la preparazione.

  5. gli ingredienti sono giusti?
    se sì, come mi sembra di aver capito, provo io a dare la preparazione:
    prendete la cipolla (era rossa mi pare) e tagliatela a rondelle molto sottili di circa 0,9 mm quindi mettetela in una padella dove avete riscaldato l’olio. Lasciatela rosolare a fuoco lento senza fretta, quando comincia a dorare, dopo 1 minuto e 24 secondi, aggiungete il ciauscolo stagionato e, solo un attimo dopo, un sorso di vino rosso superiore (cioè se non lo avete lo dovete chiedere alla vicina del piano di sopra eheheh). Lasciate “tirare” un attimo il soffritto di modo tale da amalgamare i sapori e far evaporare l’alcool, poi aggiungete il riso di Baraggia (ma che sia biologico e magari Zaccaria! eheheh) e lasciatelo tostare per 46,7 secondi. a questo punto aggiungete il brodo (meglio se privo di glutammato e di grassi idogenati chè fanno male), mi raccomando che sia ben caldo altrimenti blocca la cottura del riso, mescolando con cura e aggiungendone man mano che evapora. a fine cottura spegnere il fuoco aggiungere una noce di burro e coprire col coperchio lasciando mantecare per circa un minuto, un minuto e 3 centesimi, quindi servire come da foto…. giusto? scusate se sono approssimativo ma è tardi !… ho vinto qualche cosa? 😉

  6. ops! mi ero scordato le lenticchie di castelluccio! da aggiungere prima del riso… ovviamente vanno prima lessate in acqua leggermente salata. (lo volevo dire iio che mancava qualcosa…)
    buona notte 😀

  7. ma sei sempre in agguato dietro il cavo? ehehe cmq se porti gli ingredienti a cattolica te lo faccio io il risottino e poi mi dici! 😉 ciao Libò

  8. Coraggio, datevi da fare, se no ve lo preparo pure… 😉

    NB Sorry, ho detto abruzzo invece di Molise per l’olio di Francesco, spero mi perdonerà!

  9. Ingredienti :Riso Nero di Baraggia, Lenticchia di Castelluccio o Colfiorito (Umbria), Olio Tratturello-Parco dei Buoi (Abruzzo), Rosso Piceno Superiore (Marche), Ciauscolo (Marche), Cipolla (Italia).

    Prima di procedere con la preparazione far bollire il riso nero in pentola a pressione (che si fa prima) per cuocerlo, dato che il riso nero è per sua natura molto duro. A parte far bollire anche le lenticchie altrimenti si rischia di non avere cottura uniforme.

    Fare soffriggere in una padella la cipolla nell’olio con il ciauscolo , aggiungere il riso e il bicchiere di rosso piceno, lasciare sfumare.
    Aggiungere le lenticchie e far saltare per amalgamare tutti gli ingredienti.

  10. Allora riprovo memore delle mie esperienze di aiuto-cuoco e sperando che dio mi assista perchè se no devo riprovare fino a pasqua

    Ingredienti :Riso Nero di Baraggia, Lenticchia di Castelluccio o Colfiorito (Umbria), Olio Tratturello-Parco dei Buoi (Abruzzo), Rosso Piceno Superiore (Marche), Ciauscolo (Marche), Cipolla (Italia).

    Prima di procedere con la preparazione far bollire il riso nero in pentola a pressione (che si fa prima) per cuocerlo, dato che il riso nero è per sua natura molto duro. A parte far bollire anche le lenticchie altrimenti si rischia di non avere cottura uniforme.

    Fare soffriggere in una padella la cipolla nell’olio con il ciauscolo , aggiungere il bicchiere di rosso piceno, lasciare sfumare.
    Aggiungere il riso e le lenticchie e far saltare per amalgamare tutti gli ingredienti.

  11. Direi che Clo è molto vicina alla soluzione precisa e completa.
    Alcune precisazioni sono doverose:
    Come già scritto in precedenza l’olio Tratturello di Parco Dei Buoi è in Molise.
    La lenticchia non puo essere di Castelluccio o di Colfiorito ma solo una delle due.
    Coraggio, ancora un pizzico di precisione (necessario anche nella preparazione).

  12. Riprovo
    Ingredienti :Riso Nero di Baraggia, Lenticchia di Castelluccio , Olio Tratturello-Parco dei Buoi (Abruzzo), Rosso Piceno Superiore (Marche), Ciauscolo (Marche), Cipolla (Italia).

    Prima di procedere con la preparazione far bollire il riso nero in pentola a pressione (che si fa prima) per cuocerlo, dato che il riso nero è per sua natura molto duro. A parte far bollire anche le lenticchie altrimenti si rischia di non avere cottura uniforme.

    Fare soffriggere in una padella la cipolla nell’olio. Unire il ciauscolo e bagnarlo con il bicchiere di rosso piceno , lasciare sfumare il vino.
    Aggiungere il riso e le lenticchie e far saltare per amalgamare tutti gli ingredienti.

    Devo anche dire come era vestito il cuoco quella sera?

  13. L’abbigliamento del cuoco è facoltativo……
    Per quanto riguarda la preparazione abbiamo fatto importanti passi avanti, ci sono ancora alcune imprecisioni che disturbano un po’. Credo si possa fare ancora uno sforzo. In ogni caso sarà Liborio Butera ad assegnare la vittoria (presumo entro domenica, il pacco assaggio è già pronto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *