La Panissa con cotiche, gran piatto di Carnevale. Gattinara Tre Vigne Travaglini.

panissa-24feb09.JPG
panissa-24feb09_2.JPG
panissa-24feb09_3.JPG
panissa-24feb09_5.JPG
Con i fagioli grassi di Carnevale e la cotica (speziata, arrotolata e legata), ingrediente fondamentale, si prepara una straordinaria panissa.
panissa-24feb09_10.JPG
Il soffritto su battuto di lardo di cipolla e salam ad l’ula (salame stagionato sotto grasso)…
panissa-24feb09_9.JPG
La tostatura del riso Carnaroli DOP Riso di Baraggia Biellese e Vercellese…
panissa-24feb09_8.JPG
L’aggiunta di vino rosso (rigorosamente Barbera d’Asti) e successivamente dei fagioli con il loro brodo di cottura…
panissa-24feb09_7.JPG
Per finire… A cottura la mantecatura con Parmigiano Reggiano…
panissa-24feb09_6.JPG
Si impiatta guarnendo con le cotiche arrotolate tagliate a fette.
panissa-24feb09_4.JPG
Indispensabile l’abbinamento con un grande vino, noi abbiamo optato per un’armonia di sapori, profumi e territorio per lo stupendo Gattinara Tre Vigne di Travaglini.

Una risposta a “La Panissa con cotiche, gran piatto di Carnevale. Gattinara Tre Vigne Travaglini.”

  1. Sto compilando delle pagine di storia delle ricette tipiche piemontesi, avete delle notizie in merito all’origine della panissa vercellese? Riferimenti a libri antichi di cucina, ecc.
    grazie
    Cordiali saluti

Rispondi a Michele Bonavero Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *