La Rana, assoluta protagonista in risaia.

rana-18apr2009.jpg
La risaia rappresenta l’abitat ideale per le rane che sono le assolute protagoniste di questo ecosistema. Di giorno le vedi saltellare dentro e fuori dall’acqua mentre di notte le senti gracidare. Immortalarle ai margini di una risaia non è affatto semplice.

In Risaia, da un’argine all’altro.


Il livello di sommersione della risaia va regolato in funzione del momento e delle operazioni da svolgere. Gestire l’acqua è un’operazione complessa che richiede molto tempo, soprattutto in Baraggia, dove a causa del dislivello il numero di risaie è notevole. E’ proprio per risparmiare tempo che spesso si attraversano le risaie, come si può vedere nel video.

Zolle di terra.

zolle-aratura-27feb09.JPG
zolle-aratura-27feb09_2.JPG
zolle-aratura-27feb09_3.JPG
zolle-aratura-27feb09_4.JPG
zolle-aratura-27feb09_5.JPG
Sono le zolle di terra rivoltate dagli aratri a caratterizzare il paesaggio risicolo in questo periodo. Metro dopo metro le stoppie (i residui colturali dell’annata precedente) stanno lasciando spazio alle zolle di terreno fresco e pronto per essere sminuzzato dagli erpici. Prima però godiamoci questo paesaggio e il profumo della terra appena rivoltata che da una sensazione di incredibile vitalità.

Cumulonembi.

cumulonembi-ago08.JPG
cumulonembi-ago08_2.JPG
Incutono timore quando spesso compaiono all’orizzonte durante questa particolare estate figlia dell’anno bisestile. I cumulonembi, portatori di quella grandine che ha già arrecato devastazione in molte zone del piemonte risicolo e non solo. Anche a due passi da noi, di grandine ne è caduta parecchia. Per il momento ne stiamo uscendo indenni ma alla fine sarà sempre il tempo ad avere l’ultima parola. La natura e le sue perturbazioni, chi vive di agricoltura sa quanto i risultati del suo lavoro dipendano da esse.